Per leggere integralmente le notizie, cliccare sul titolo.

Molti genitori, ragazzi e bambini si stanno chiedendo che cosa succederà a settembre, quando suonerà la campanella, pertanto abbiamo deciso con estrema trasparenza e sincerità di raccontarvi che cosa sappiamo ad oggi e che cosa stiamo facendo.

Innanzitutto, ci preme che sappiate che l’unico documento finora emanato è quello del comitato tecnico scientifico della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 28/5 che fornisce linee guida in merito all’Esame di stato e abbozza semplici ipotesi sulla ripresa delle lezioni a settembre.

Quindi, ad oggi, il Ministero dell’Istruzione non ha emanato indicazioni certe per la riapertura: non sappiamo se i ragazzi dovranno fare lezione con la mascherina, dietro una parete di plexiglass, quanti studenti potranno stare in aula contemporaneamente e quante persone potranno contemporaneamente permanere nei locali della scuola. 

Nonostante le incertezze al momento siano più delle certezze, i due Istituti comprensivi, in sinergia col Comune di Cernusco, stanno lavorando alacremente per mettere in campo ipotesi diverse e alternative, da concretizzare con piani di attuazione aderenti a ciò che la normativa (ed il Covid) permetterà di realizzare. 

Il nostro lavoro si basa su alcuni principi guida che vogliamo condividere:

1)      La nostra è un’unica comunità scolastica, anche se ha scuole afferenti ad ordini di scuola e plessi distinti: per questo tutte le ipotesi e le modalità operative sono condivise tra i due Dirigenti scolastici ed il Comune, per offrire pari opportunità formative a tutte le famiglie e a tutti gli alunni di Cernusco;

2)      Ogni decisione terrà conto delle differenze e delle necessità specifiche di ogni età (3-14 anni), inserendole in un contesto di sistema che abbracci aspetti organizzativi, logistici, formativi, sociali;

3)      Il tavolo tecnico scolastico all’interno del Patto educativo di Cernusco, avviato presso la sede del Comune, include i Responsabili dei servizi di Protezione e Prevenzione degli attori in causa, figure tecniche che sono in grado di portare le giuste competenze: la sicurezza è la nostra priorità;

4)      Dobbiamo ragionare tenendo presente che il budget a disposizione di scuole e Comune ha risorse limitate e capitoli di spesa vincolati, quindi bisogna verificare la fattibilità economica delle ipotesi messe in campo.

 L’Amministrazione comunale e i Dirigenti scolastici comprendono il disorientamento dovuto all’incertezza che grava sulle famiglie, per questo stanno intensamente collaborando, per essere pronti al prossimo suono della campanella, in qualunque modo sarà concesso di fare ciò.

 Vi terremo aggiornati sull’evolversi della situazione.

 

Il Sindaco Dott. Ermanno Zacchetti

L’Assessore all’Educazione Dott. Domenico Acampora 

Il Dirigente Istituto Comprensivo M.Hack Prof. Claudio Mereghetti

Il Presidente del Consiglio di Istituto Comprensivo M. Hack Dott. Dario Ragno

Il Dirigente Istituto Comprensivo R.L. Montalcini Prof.ssa Mariacristina Costanzo

La Presidente Istituto Comprensivo R.L. Montalcini Dott.ssa Laura Massobrio

Ai docenti, al personale ATA, al DSGA e ai Vicepresidi

Agli alunni, ai genitori

Al Consiglio di istituto

Al Comitato dei Genitori

OGGETTO: Conclusione dell’anno scolastico.

Le attività didattiche giungono a termine, quest’anno, quando ancora non è venuta meno l’emergenza causata dall’improvvisa e violenta diffusione del COVID-19, che ha stravolto l’ordinario svolgimento dell’intera vita sociale, ivi compresa quella scolastica.

L’I.C. “Levi Montalcini” ha profuso ogni sforzo per garantire continuità all’azione educativa attraverso, tra l’altro, l’attivazione dei moduli di didattica a distanza, ed ha potuto contare sul sinergico apporto di tutte le componenti della comunità educante, che ringrazio per la cooperazione generosamente prestata e la solidale vicinanza costantemente assicurata alla Dirigenza e allo staff.

La positiva, attuale evoluzione del quadro epidemiologico lascia, nondimeno, spazio alla speranza che, dopo la pausa estiva, la scuola possa tornare ad essere, sia pure con le necessarie cautele e gli opportuni accorgimenti, luogo, fisico innanzitutto, di incontro e formazione.

Con questo auspicio mi rivolgo, dunque, al personale scolastico - docente, amministrativo ed ausiliario - agli allievi ed alle loro famiglie, assicurando, per parte mia, il massimo impegno al fine di far sì che la scuola sia pronta a dare, ancora, il meglio di sé, quale che sia il contesto nel quale si troverà, alla ripresa, ad operare.

Il Dirigente scolastico

Prof.ssa Mariacristina Costanzo

Si pubblica in data odierna l’Ordinanza n. 566 emanata da Regione Lombardia, che integra le misure approvate dal DPCM dell’ 11 giugno 2020 e allegati. Le disposizioni dell’Ordinanza n. 566 di Regione Lombardia sono valide da lunedì 15 giugno fino a martedì 30 giugno 2020, salvo dove diversamente indicato.

ORDINANZA 566

DPCM 11 GIUGNO 2020

Si rende noto che è possibile inoltrare domanda di rimborso della quota versata e non utilizzata, a causa dell'emergenza Covid-19, durante l'A.S. 2019/2020, del SEM, attenendosi alla seguente procedura: - per gli utenti in uscita dalla scuola Primaria (attuale classe 5A), si procederà al rimborso della quota versata e non fruita, che ammonta a 17,72 euro; - per le altre classi, ogni famiglia potrà scegliere di utilizzare il credito residuo, come somma a far valere nell'A.S. 20/21, oppure procedere con la richiesta di rimborso della quota versata e non fruita.

La domanda di rimborso dovrà essere compilata sull'apposito modulo che si trova al link:  https://www.icmontalcinicernusco.edu.it/images/varieHOME/modulistica/utenti/MODULO_PER_RIMBORSI_genitori.pdf 

ed inviata all'indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro e non oltre il 30 giugno 2020.